Azione, Azimut per le Comunità: Emergenza COVID 19

L’iniziativa di Azimut per donare direttamente agli ospedali gli strumenti necessari per aiutare chi soffre per la pandemia Covid 19 e i materiali per proteggere medici e infermieri

Riteniamo che in questo momento poter disporre di queste attrezzature valga più di qualsiasi donazione in denaro per le strutture ospedaliere.
Pietro giuliani
Presidente Gruppo Azimut

+

Azimut, sostiene e combatte al fianco degli ospedali delle province maggiormente colpite dalla pandemia del Coronavirus con azioni concrete e dirette.

Velocizziamo il processo di acquisto che l’emergenza richiede, acquistando dalle aziende fornitrici e donando direttamente alle strutture sanitarie.

Forti di uno stanziamento iniziale di oltre 450.000 euro cerchiamo aziende che producono e vendono le seguenti tipologie di dispositivi medici:

• Mascherine 3 veli

• Mascherine FFP2 (con e senza valvola)

• Mascherine FFP3

• Tute monouso ed idroreppellenti

• Camici monouso

• Calzari

Occhiali protettivi

• Saturimentri

• Broncoscopi monouso

• Caschi ventilatori

• Termometri infrarossi

Altri dispositivi medici per terapia intensiva e subintensiva

Cosa
abbiamo raggiunto

470.000

Euro stanziati

Oltre 470.000 euro di stanziamento iniziale per l’acquisto e il noleggio di ventilatori polmonari, mascherine, camici e tute, saturimetri ed altre apparecchiature mediche

32

Ospedali e Strutture Sanitarie

Sono stati supportate le strutture in Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto.

43.650

mascherine

Oltre 43.650 mascherine (FFP3, FFP2, chirurgiche) già donate

2.044

Visiere

Visiere con set di ricambi donate agli ospedali

46

Ventilatori Polmonari

11 in terapia intensiva
35 in affitto
già donati agli ospedali

5

Paraventi a 3 Teli

Paraventi donati agli ospedali italiani

170

Apparecchiature mediche

Saturimetri, Broncoscopi monouso, Fonendoscopi e Sfinomanometri donati agli ospedali italiani

6.000

Copriscarpe

Oltre 6.000 copriscarpe donate agli ospedali italiani

17.205

Camici e Tute

14380 Camici e 2825 Tute donate agli ospedali italiani

3

Monitor e Centrali monitoraggio

2 Monitor pazienti e 1 Centrale di monitoraggio donate a terapia intensiva

14

Letti e Cover Letti Rianimazione

4 Letti e 10 Cover Letti Rianimazione donate a terapia subintensiva

Il Comitato di Sostenibilità di Azimut Holding e l’organizzazione “AZIONE Azimut per le Comunità”, presente sul territorio per sostenere progetti locali di responsabilità sociale, tengono i contatti con le strutture ospedaliere, le istituzioni locali per capire le loro esigenze più urgenti per reperire e consegnare i materiali e le attrezzature in tempi rapidi.

Abbiamo bisogno del tuo aiuto

Faccio parte di un'azienda che produce dispositivi medici

Sono un privato o un'azienda

"Lo spirito Azimut, il legame di condivisione e partecipazione su cui è fondato da sempre il nostro Gruppo, è emerso con forza anche in questa situazione di emergenza. Siamo riusciti ad intervenire rapidamente nelle aree più colpite della Lombardia ed Emilia-Romagna ed ora, sempre grazie ai colleghi presenti sul territorio, il nostro impegno si sta estendendo. Contiamo attraverso gli ulteriori nostri investimenti, stimati a 1 milione di euro, a cui si va ad aggiungere la raccolta fondi, di poter aiutare tante altre comunità locali fornendo velocemente quelle attrezzature e dispositivi medici di cui gli ospedali hanno urgente necessità."
Pietro giuliani
Presidente Gruppo Azimut
CAMPANIA
  • Policlinico Federico II Napoli (500 Camici, 500 FFP2, 1000 mascherine)
EMILIA ROMAGNA
  • AUSL Bologna (1.450 mascherine, 400 camici, 200 tute microtex, 100 tute microtexpro gialle)
  • Ospedale Sansavini Villa Maria di Bologna (1 ventilatore polmonare)
  • AUSL di Imola (1 ventilatore polmonare)
  • AUSL Modena (5 ventilatori polmonari in affitto, 300, camici, 200 tute microtex, 100 tute microtexpro gialle)
  • Centro Santa Maria ai Servi – Fondazione Don Gnocchi di Parma (3 ventilatori polmonari in affitto, 6000 copriscarpe, 248 camici sterili)
  • Presidio ospedaliero di Piacenza (3 ventilatori polmonari in affitto)
  • Ospedale di Piacenza (1 ventilatore polmonare, 600 mascherine, 50 broncoscopi monouso, 200 camici, 100 tute microtex, 100 tutemicrotexpro gialle, 100 saturimetri)
  • AUSL Ospedale di Reggio Emilia (1000 mascherine)
  • Ospedale “Infermi” di Rimini (1000 mascherine)
LAZIO
  • Policlinico Gemelli Roma (1000 FFP2, 1000 mascherine)
LIGURIA
  • Area Levante Asl San Salvatore di Cogorno Genova (1000 mascherine)
  • Ospedale Galliera Genova (2000 mascherine)
  • Ospedale Villa Scassi di Genova (500 Camici, 150 Visiere)
  • Ospedale di Genova e ASL Levante (400 Camici TNT, 1325 Tute PLP multistrato 50 e 70 gr)
LOMBARDIA
  • Aeper cooperativa sociale Comunità Psichiatrica Bergamo (1000 mascherine)
  • Agenzia Tutela della Salute, Bergamo (20 ventilatori polmonari in affitto)
  • Casa di Cura San Francesco Bergamo (2000 camici in TNT)
  • Centro don Orione Bergamo (1000 mascherine)
  • Fondazione Casa di Riposo di Ponte San Pietro Bergamo (1000 mascherine)
  • Istituto San Giuseppe Bergamo (1000 mascherine)
  • Ospedale di Bergamo (5 ventilatori per terapia intensiva)
  • Pronto Soccorso Papa Giovanni XXIII di Bergamo (500 visiere protettive, 1000 camici, 1500 mascherine, 1000 FFP2)
  • RSA Fondazione San Giuseppe Bergamo (1000 mascherine)
  • Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri della Provincia di Brescia (500 visiere protettive, 700 Camici chirurgici sterili, 1000 mascherine)
  • Ospedale di Esine Brescia (500 Camici)
  • Ospedale di Sant’Anna Como (500 Camici)
  • ASST – UOC FARMACIA di Lecco (3000 mascherine, 132 Camici chirurgici sterili)
  • ASST Alto Milanese Ospedale di Legnano (1000 mascherine)
  • ASST di Mantova (1000 mascherine)
  • Ospedale San Raffaele Milano (1000 FFP2, 1000 mascherine)
  • Ospedale Maggiore di Novara(250 Camici, 250 Visiere)
  • Policlinico San Matteo di Pavia (3000 mascherine)
MARCHE
  • ASUR Marche (3 ventilatori polmonari, 4 ventilatori polmonari in affitto, 1100 mascherine)
PIEMONTE
  • Ospedale di Alessandria (4 letti e 10 cover letti per terapia subintensiva)
  • Ospedale di Biella(250 Camici, 250 Visiere)
  • Ospedale di Rivoli (2 monitor per terapia intensiva completi e 1 centrale di monitoraggio)
  • Ospedale di Pinerolo Torino (250 Camici, 44 Visiere con ricambio, 10 Sfinomanometri, 10 Fonendoscopi, 5 Paraventi)
  • Unita di Crisi Torino (3000 mascherine)
PUGLIA
  • Protezione Civile Modugno Bari (500 Camici, 1000 mascherine)
SARDEGNA
  • Ospedale CTO di Iglesias (500 Camici)
  • Ospedale di Carbonia Iglesias (500 Camici)
  • Croce Rossa Italiana Comitato di Olbia (500 Camici)
  • Azienda Ospedaliero Università di Sassari (500 Camici)
SICILIA
  • Farmacia Policlinico Rodolico Catania (500 Camici, 1000 mascherine)
  • Farmacia Presidio Ospedaliero Garibaldi Nesima Catania (500 Camici, 1000 mascherine)
TOSCANA
  • Comune per distribuzione cooperative e servizi sociali Firenze (2500 mascherine)
  • Dipartimento SBCS “Mario Serio” Firenze (500 Tute con Cappuccio)
  • Ospedale di Careggi Firenze (300 Camici)
  • Società della Salute Firenze (2000 mascherine)
  • Ospedale San Camillo di Forte dei Marmi (500 Camici)
  • Ospedale Apuane Massa Carrara (500 Camici, 500 FFP2)
VENETO
  • Regione Veneto Padova (1000 FFP2)
  • Ospedali locali di Verona (1500 mascherine)
  • Regione Triveneto (1500 Camici)

AZIONE, Azimut per le Comunità

AZIONE, Azimut per le Comunità Emergenza Covid-19 supporta 32 tra ospedali, AUSL e ASUR nelle regioni: Campania, Emilia Romagna, Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana e Veneto.

Come aiutare

Azimut ha già stanziato oltre 470.000 euro per acquistare, mascherine, saturimetri, ventilatori polmonari ed altre apparecchiature mediche.

Il nostro percorso continua così, ora cerchiamo aziende che producono e vendono dispositivi medici per continuare ad acquistare per conto degli ospedali maggiormente impattati dall’emergenza Coronavirus.

Questi sono i dispositivi che vogliamo acquistare con maggiore urgenza:

  • Mascherine 3 veli
  • Mascherine FFP2 (con e senza valvola)
  • Mascherine FFP3
  • Tute monouso ed idroreppellenti
  • Camici monouso
  • Calzari
  • Occhiali protettivi
  • Visiere
  • Ventilatori polmonari
  • Saturimentri
  • Broncoscopi monouso
  • Caschi ventilatori
  • Termometri infrarossi
  • Altri dispositivi medici per terapia intensiva e subintensiva

 

Se la tua azienda produce o vende i presidi elencati sopra, compila subito il modulo.

Compila il modulo

Fai una donazione

Attraverso la Fondazione Azimut Onlus è stato aperto un conto dedicato a sostenere l’impegno contro l’emergenza COVID-19 supervisionato dallo stesso Comitato di Sostenibilità Azimut Holding. Per ogni euro donato anche dai clienti o dai colleghi del Gruppo e versato sul conto, Azimut si impegna a sua volta a donare la stessa cifra. I fondi raccolti attraverso il conto saranno impiegati esclusivamente per l’acquisto di beni e attrezzature necessari all’eccezionale sforzo sanitario in atto.

Beni e attrezzature che il Comitato di Sostenibilità di Azimut Holding sta attivamente selezionando sul mercato, anche grazie ai colleghi che lavorano nelle varie sedi di Azimut nei diversi continenti, e che saranno donati agli ospedali ed agli enti che ne manifesteranno necessità.

Le donazioni disposte su questo conto godranno dei vantaggi fiscali riservati alle Onlus (detraibili dall’imposta lorda Irpef per il 30% per un importo non superiore a 30.000 euro oppure deducibili dal reddito complessivo netto nel limite del 10% del reddito dichiarato).

Ai fini della detraibilità/deducibilità fiscale è sufficiente la documentazione bancaria del bonifico
(nota contabile o estratto conto).

Azimut

Azimut è il principale Gruppo Italiano indipendente operante (dal 1989) nel settore del risparmio gestito. La capogruppo Azimut Holding S.p.A. è quotata alla Borsa di Milano dal 7 Luglio 2004 (AZM.IM) ed è membro, fra gli altri, dell’indice FTSE MIB. L’azionariato vede oltre 1900 fra gestori, consulenti finanziari e dipendenti. uniti in un patto di sindacato che controlla circa il 20% della società. Il rimanente è flottante. Il Gruppo comprende diverse società attive nella promozione, nella gestione e nella distribuzione di prodotti finanziari e assicurativi, aventi sede principalmente in Italia, Lussemburgo, Irlanda, Cina (Hong Kong e Shanghai), Monaco, Svizzera, Singapore, Brasile, Messico, Egitto, Taiwan, Cile, USA, Australia, Turchia ed Emirati Arabi. In Italia Azimut Capital Management Sgr opera nella promozione e gestione dei fondi comuni di diritto italiano, nei fondi di investimento alternativi di diritto italiano, nonché nella gestione su base individuale di portafogli di investimento per conto di terzi. Inoltre, Azimut Capital Management, a seguito della scissione con incorporazione di Azimut Consulenza Sim, cura la distribuzione dei prodotti del Gruppo e di terzi tramite la propria rete di consulenti finanziari mentre Azimut Libera Impresa Sgr si occupa dei prodotti alternativi. Le principali società estere sono AZ Fund Management SA (fondata in Lussemburgo nel 1999), che gestisce i fondi multicomparto AZ FUND1 e AZ Multi Asset, e la società irlandese AZ Life DAC, che offre prodotti assicurativi nel ramo vita.

ll Gruppo, da sempre impegnato a diffondere la cultura della Responsabilità Sociale, ha creato un’Organizzazione denominata “AZIONE Azimut per le Comunità” che sostiene progetti locali virtuosi di CSR, attraverso l’impegno dei Consulenti Finanziari sul territorio, basati sull’etica della virtù: “il benessere del singolo deve andare di pari passo con il benessere di tutte le persone che compongono la comunità”.

Azimut Holding Spa

Via Cusani, 4 – Milano

Tel. +39 0288981

Fax. +39 028898550

Azimut Holding S.p.a. Via Cusani 4, 20121 Milano MI, P.IVA 03315240964